Questo sito utilizza cookie. Cliccando su
Accetto
o proseguendo nella navigazione o effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Assosef Aderisce a Asvis | Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile

The Green Banker

Chi siamo

ASSOSEF | ASSOCIAZIONE EUROPEA SOSTENIBILITA' E SERVIZI FINANZIARI è un'Associazione no profit dedicata a operatori del settore e a istituti bancari, finanziari, assicurativi. Si prefigge di essere un polo di sviluppo di competenze, di condivisione e di confronto degli Istituti nella loro relazione con la sostenibilità ambientale, sociale, economica, culturale, istituzionale. Il focus della sua attività è il mercato retail, con al centro l'attività degli Istituti finanziari verso famiglie e piccole/medie imprese e, in genere, verso l'economia reale.

XIII Edizione | 2019


 


10 dicembre 2019 - Sala Mediateca  CUBO Unipol - Bologna

Financial Services for SDGs
 



Il XIII GGB 2030 | Gran Premio Sviluppo Sostenibile assegnato a Intesa Sanpaolo










Intesa Sanpaolo
è il gruppo finanziario che più sta contribuendo in Italia al raggiungimento dei Sustainable Development Goals dell'Agenda 2030 dell'ONU per lo Sviluppo Sostenibile. Questo è il risultato emerso ieri, 10 dicembre 2019, durante la XIII edizione di GGB 2030 - Gran Premio Sviluppo Sostenibile, progetto per banche, assicurazioni e società finanziarie che ASSOSEF - Associazione Europea Sostenibilità e Servizi Finanziari (www.assosef.org), organizza dal 2007 con lo scopo di promuovere la diffusione di cultura e pratiche di finanza green e sostenibile.  L'assegnazione del Consiglio Direttivo Assosef e avvenuta dopo che il Comitato Scientifico dell'Associazione, ha esaminato attraverso 4 criteri di valutazione le attività  che contribuiscono al raggiungimento dei Sustainable Development Goals [SDGs] dell'Agenda 2030 dell'ONU rendicontate ufficialmente nelle DNF-Dichiarazioni Non Finanziarie, report di Sostenibilità e Bilanci integrati di tutte le banche, assicurazioni e società finanziarie tenute alla presentazione alla Consob della DNF.  Lo scopo del Gran Premio è infatti di incoraggiare le imprese finanziarie ad adottare strategie e azioni di Sviluppo Sostenibile in grado di dare un contributo al raggiungimento dei 17 obiettivi dell'Agenda 2030. In particolare il Comitato Scientifico ha concentrato la propria valutazione sul contributo delle società finanziarie sui Goals che si presentano più critici e  bisognosi di supporto, secondo quanto riferito dal Rapporto ASviS.

Intesa Sanpaolo  si è aggiudicata l'ambito Gran Premio Sviluppo Sostenibile 2019 prevalendo su una short list composta dai principali istituti bancari/assicurativi italiani. E' stata particolarmente apprezzato  il forte incremento dell'impegno verso i Sustainable Development Goals nelle strategia e nella declinazione operativa. Ha favorevolmente impressionato il Comitato Scientifico di valutazione anche la focalizzazione sulla economia circolare che ha visto Intesa dedicare ingenti risorse economiche e intellettuali a questo innovativo modello di sviluppo produttivo.

Ha ritirato il Gran Premio Michele Rocco, Responsabile CSR Monitoring & Development Intesa Sanpaolo, che ha commentato: “Intesa Sanpaolo è in prima linea in materia di sostenibilità con la definizione di strategie e policy, con un impegno quotidiano nei confronti di tutti gli stakeholder e con progetti concreti e misurabili. Per rendicontare in modo sempre più trasparente questa attività, da quest’anno pubblichiamo, con cadenza semestrale, anche una Relazione Consolidata non Finanziaria”.





Motivazioni del Comitato Scientifico

Il Consiglio Direttivo e il Comitato Scientifico di ASSOSEF hanno significativamente apprezzato il forte incremento dell’impegno di Intesa Sanpaolo nella adesione ai principi dell’Agenda 2030, come si rileva dai documenti di rendicontazione ufficiali che testimoniano la presenza di una convinta  strategia di integrazione dei Sustainable Development Goals nelle attività operative.

È  stato giudicato di notevole rilevanza l’impegno di Intesa nel Goal 12, con  la promozione nel tessuto produttivo del Paese dell’economia circolare. Ad essa Intesa ha dedicato ampie risorse sia economiche che di studi, con risultati che concretamente e in larga maniera favoriscono la transizione verso modelli produttivi innovativi e coerenti con lo Sviluppo Sostenibile. È inoltre encomiabile l’impatto delle attività di Intesa negli altri Goals oggetto di valutazione del Gran Premio, con particolare riferimento alle iniziative organizzate per la riduzione della povertà, per incentivare lavoro e crescita economica sostenibile, per migliorare le condizioni delle città e per dotarsi di un sistema di governance leale, che contrasti la corruzione e sia rispettoso dei generi e delle diversità.

Più complessivamente, è meritevole di segnalazione che Intesa Sanpaolo, anche attraverso la sottoscrizione dei ‘Principle for Responsible Banking’  abbia dato un impulso significativo alla coerenza tra il proprio modello di business e le esigenze di sostenibilità del modello di sviluppo nel nostro Paese.


Hall of Fame. Tutti i vincitori


Note

Dalla XI edizione-2017 il Premio è stato ridenominato in GGB 2030 | Gran Premio Sviluppo Sostenibile
Dal 2010 al 2016 il Premio è stato assegnato per gli Impatti Indiretti e per quelli Diretti
Nel 2008 e 2009 il Premio è stato assegnato per Impatti Indiretti
Nel 2007 il Premio Green Globe Banking non è stato assegnato

torna su



A Buone Notizie del Corriere della Sera il XIII GGB 2030 Ad Honorem







Motivazioni del Presidente e del Consiglio Direttivo Assosef

L’apparizione di Buone Notizie – l’impresa del bene nel  mercato dell’informazione nel 2017 sembrò una scossa: ci si accorse che nel mondo dei media c’era spazio e bisogno per mettere sistematicamente in luce quello che di buono accade nel nostro Paese, notizie e storie  che non emergevano dalla prevalente attenzione a notizie più o meno  drammatiche e negative.

Il Consiglio Direttivo di ASSOSEF con questo riconoscimento vuole premiare la ventata di ottimismo e positività che settimanalmente ci porta Buone Notizie, unita alla volontà di un gruppo editoriale importante come quello del Corriere della Sera di dar vita ad un progetto  controcorrente e basato su una nuova cultura del bene.   E’ del tutto encomiabile la scelta di Buone Notizie di fare riflettere il lettore portando in primo piano soluzioni e iniziative di valore sociale e ambientale insieme alla capacità di valorizzare e amplificare nuovi modelli e semplici notizie centrati sulla solidarietà, il volontariato, il terzo settore, lo sviluppo sostenibile, l’innovazione,  la creatività. Buone Notizie è un concentrato di energia, passione, entusiasmo e professionalità giornalistica trasmessi a noi tutti. La scommessa che anche le buone notizie fanno notizia, a distanza di meno di 3 anni dall’esordio, si può dire già vinta.


Non solo finanza, ma anche un Gran Premio Ad Honorem per chi si è distinto nello Sviluppo Sostenibile

Ogni anno, dal 2010, viene assegnato il GGB 2030 - Ad Honorem a una organizzazione, ente, impresa, persona, anche di matrice non finanziaria che si sia particolarmente distinta nel campo dello Sviluppo Sostenibile






torna su






XIII GGB 2030 | Gran Premio Sviluppo Sostenibile Conference
 

Finanza Sostenibile e SDGs: educazione finanziaria e informazione per rendere protagonisti consumatori e risparmiatori



I Protagonisti della XIII edizione

La Finanza Sostenibile è oggi un tema dominante e trasversale nelle riflessioni per lo sviluppo di nuovi modelli di business, centrati sui criteri ESG (Environmental, Social, Governance) in grado di rispondere alle emergenze sociali e ambientali del nostro pianeta.

Un tema che non investe solo i modelli produttivi e gli investimenti socialmente e ambientalmente  responsabili, ma che riguarda anche milioni di famiglie di consumatori alle prese con scelte di consumo quotidiane maggiormente consapevoli, che la Finanza Sostenibile dovrebbe privilegiare con prodotti e servizi innovativi e dedicati. E' una questione non solo di sostegno ad un'economia più sostenibile ma anche di diffusione capillare e in larga scala della cultura dello Sviluppo Sostenibile.

Alla Conference hanno partecipato prestigiosissimi relatori ed è stata l'occasione per fare il punto su come la finanza sostenibile sia compresa, valorizzata e utilizzata da cittadini-consumatori-risparmiatori nel loro rapporto quotidiano con il sistema finanziario.

Ecco i protagonisti, In ordine di apparizione




Partecipanti Conference 3 2019

La Conference è stata come d'abitudine improntata al concetto multistakeholder, modello che ha innescato scenari e punti di vista differenti.

Gli interventi in apertura di Pierluigi Stefanini che ha sottolineato che partecipazione, programmazione e contrattazione sono gli elementi fondanti per costruire un modello di sviluppo sostenibile e  di Marco Fedeli ("è necessario uno scatto in avanti verso la finanza sostenibile retail, quella che si occupa del rapporto quotidiano tra famiglie e piccole e medie imprese e sistema finanziario"], hanno introdotto l'intervento di Filomena Maggino, Presidente della Cabina di Regia Benessere Italia, direttamente dipendente dal Primo Ministro Giuseppe Conte. Maggino ha rimarcato la necessità di creare valore, attraverso il  coordinamento trasversale e sistemico delle politiche e dei progetti di sviluppo sostenibile, grazie alla partecipazione in Benessere Italia dei rappresentanti dei vari Ministeri e dell'apporto di un Comitato Scientifico composto da autorevolissime istituzioni [come ad esempio Cnr, Istat, Asvis, Ispra, Inps ecc.].

Il dibattito sul tema dell'educazione finanziaria e e dell'informazione a cittadini/consumatori è stato preceduto da una interessante 'performance' di Taxi 1729 [società di formazione e comunicazione scientifica] che in modo molto diretto e divertente ha fatto emergere alcuni elementi dei processi e meccanismi che regolano la percezione e la reazione a vari fenomeni, come ad esempio quello del cambiamento climatico.

Il dibattito, sapientemente condotto da Andrea Di Turi che ha sottolineato il valore delle parole e dei linguaggi, ha visto esprimersi le varie posizioni con gli autorevoli interventi di Giovanna Boggio Robutti  che raccomanda attenzione e fiducia nelle giovani generazioni; Anna Lisa Mandorino che richiede un ulteriore sforzo di comprensione delle necessità dei consumatori; Ugo Biggeri che segnala le efficaci modalità di relazione dei consumatori delle banche associate e Global Alliance for Banking on Values, Angelo Di Gregorio che ammonisce sui rischi di greenwashing e Francesco Bicciato che esalta il ruolo di una comunicazione di qualità nel rapporto con la clientela retail.

Molto interessante infine la spiegazione da parte di Francesco Timpano e di Andrea Cincinnati Cini delle modalità utilizzate per il monitoraggio degli impatti delle attività finanziarie sui Sustainable Development Goals con l'obiettivo di fornire rating comparabili e utilizzabili per l'assegnazione del Gran Premio.

Alla fine dell'evento, Marco Fedeli, presidente di Assosef e fondatore di Green Globe Banking nel 2007, ha affermato: "sono molto soddisfatto dell'esito di questa XIII edizione che conferma l'interesse crescente di come la finanza sostenibile possa agire in modo trasversale per essere un motore per la diffusione della cultura e delle pratiche di Sviluppo Sostenibile. Anche, come noi diciamo da sempre, a partire da modelli che mettano al centro  cittadini/consumatori e piccole imprese".

 




torna su




Approved by






con il contributo di
 

            

Demos Marketing International è un Istituto Internazionale di ricerche di mercato specializzata in analisi  specifiche per il  settore Bancario e Assicurativo che grazie all'expertise accumulata in venti anni di attività oggi costituisce il core business aziendale. Il team di professionisti ha sviluppato nuove metodologie  anche per Customer Satisfaction e Mystery Client con  approccio  di elaborazione statistica con Conjoint e Predictive Analysis. Applica le sue metodologie anche all'analisi e alla valorizzazione dello Sviluppo Sostenibile.



torna su








Una 'staffetta' per la Finanza Sostenibile

 

L'evento si è svolto presso il Gruppo Unipol, vincitore dell'edizione dello scorso anno. Eredita il testimone da BNL Gruppo BNP Paribas che lo aveva ospitato l'anno scorso.
Una nuova tappa di una 'staffetta' di grandissimo significato: il Vincitore dell'edizione scorsa ha passato il testimone al nuovo vincitore. I leaders della Finanza Sostenibile si stringono la mano per portare avanti insieme, ognuno con la propria specificità, strategie commerciali e politiche di business, la cultura della Sostenibilità. Un gesto di grande spessore culturale a vantaggio del raggiungimento degli obiettivi SDGs 

Uno spirito coopetitivo [cooperation before competition] che accomuna le eccellenze della Finanza Sostenibile del Paese.

 










torna su

 

 Press Office

 

 

torna su

 

 

Gallery

 

torna su


 

Assosef