Questo sito utilizza cookie. Cliccando su
Accetto
o proseguendo nella navigazione o effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Assosef Aderisce a Asvis | Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile

The Green Banker

Chi siamo

ASSOSEF | ASSOCIAZIONE EUROPEA SOSTENIBILITA' E SERVIZI FINANZIARI è un'Associazione no profit dedicata a istituti bancari, finanziari, assicurativi e operatori del settore. Si prefigge di essere un polo di sviluppo di competenze, di condivisione e di confronto degli Istituti nella loro relazione con la sostenibilità ambientale, sociale, economica, culturale, istituzionale. Il focus della sua attività è il mercato retail, con al centro l'attività degli Istituti finanziari verso famiglie e piccole/medie imprese e, in genere, verso l'economia reale.

Gran Premio & Conference


     




GGB 2030 Conference:  confronto multistakeholder

Ogni anno la Conference è un punto di riferimento nella riflessione sullo stato dell'arte dello Sviluppo Sostenibile nei Servizi Finanziari. Un appuntamento da non mancare per il livello molto elevato di speaker, esperti, manager, accademici, imprenditori che con la loro presenza aggiungono prestigio all'iniziativa. Favoriamo il confronto a tutti i livelli e l'opinione dei più svariati portatori di interessi. Per questo adottiamo un concetto multistakeholder, che insieme alla visione specialistica unisca una più allargata prospettiva di coloro che quotidianamente intrattengono relazioni e  rapporti di lavoro con le imprese finanziarie.

 

torna su

 

Gran Premio Sviluppo Sostenibile

Il Gran Premio Sviluppo Sostenibile è la  continuazione dello storico Green Globe Banking Award.

Dopo 10 edizioni il Premio si rinnova. Green Globe Banking era il riconoscimento delle best practice green che le banche segnalavano agli organizzatori, segmentandole in Impatti Diretti e Impatti Indiretti.

Con l'XI edizione il Gran Premio è stato allargato anche ad assicurazioni e società finanziarie e il focus è stato centrato sui 17 Sustainable Development Goal dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite, sottoscritta anche dal nostro Paese. Il Gran Premio è assegnato direttamente dal Comitato Scientifico secondo 4 criteri di valutazione.

Accanto al Gran Premio per l'impresa finanziaria continua l'assegnazione del Gran Premio Ad Honorem che il Presidente e il Consiglio Direttivo di Assosef assegnano all'organizzazione, ente, impresa, persona, anche non di matrice finanziaria, che si particolarmente distinta nel contributo al raggiungimento dei Global Goals

Seguendo questo link puoi vedere la Hall of Fame delle prime 10 edizioni

torna su


Comitato Scientifico

Il Comitato Scientifico ha elaborato le valutazioni per l'assegnazione del Gran Premio  E' composto da accademici ed esperti di chiara fama.

E' presieduto dal prof. Enrico Giovannini e coordinato dal prof. Francesco Timpano. Altri membri sono la prof. Chiara Mio, il prof. Angelo Di Gregorio e il Presidente Assosef Marco Fedeli.

Seguendo questo link puoi vedere il profilo di tutti i membri.

torna su


Criteri di valutazione per l'assegnazione del Gran Premio

Il Comitato Scientifico ha individuato quattro dimensioni di valutazione del comportamento delle imprese finanziarie rispetto alla realizzazione degli SDGs
.

1. Consapevolezza strategica

Presenza degli SDGs nel Report di Sostenibilità/Integrato delle aziende.
Viene valutata la dichiarazione di seguire i Global Goals e la rendicontazione delle proprie attività in funzioni di essi è un segnale forte di attenzione, che discrimina le organizzazioni tra di loro. Questa è anche la barriera di ingresso che le imprese finanziarie devono superare per essere prese in considerazione per l’assegnazione del Gran Premio.


2. Perimetro di intervento

Gli SDG’s sono diciassette e abbracciano un notevole range di obiettivi. Incoraggiare verso la copertura globale dei temi degli SDGs è uno degli obiettivi del Gran Premio. Indiscutibilmente chi si impegna su più punti è più meritevole.


3. Contributo allo sviluppo degli SDG’s in Italia

Secondo questa flashcard Asvis  estratta dal Rapporto 2017, alcuni Goals sono in fase più avanzata altri meno. Il Gran Premio vuole dare un contributo al successo degli SDGs, indirizzando l’impegno delle imprese finanziarie verso i temi più problematici, affinché il loro impegno risulti un acceleratore proprio nei punti più critici. Pertanto la copertura di questi obiettivi e il valore delle attività messe in campo sono elementi discriminanti tra le varie istituzioni finanziarie in competizione per l’assegnazione del Gran Premio. Da questa valutazione si esclude comunque il Goal 12 oggetto di una valutazione specifica al punto 4.


4. Focalizzazione sul Goal 12

Consumo e produzione responsabili identificano campi elettivi del mondo imprenditoriale. Banche, Assicurazioni e società finanziarie adottano per sé stesse e promuovono e sostengono nel mercato modelli di business virtuosi. Incoraggiano comportamenti di acquisto sostenibili da parte di famiglie e imprese. Si tratta di impegnarsi nella economia reale e sostenibile attraverso il raggiungimento di obiettivi di business ispirati dagli SDGs. Va da sé che le istituzioni finanziarie che trascurano questo importante Goal non hanno ancora individuato un maturo concetto di sviluppo sostenibile.

La dimensione 1 è da considerare una barriera di ingresso per sviluppare il resto della valutazione dell’istituzione finanziaria. La dimensione 2 è di carattere strettamente quantitativo e misura il numero di Goals considerati dagli istituti..
Le dimensioni 3 e 4 sono di valutazione discrezionale ed i membri del Comitato Scientifico esprimeranno un giudizio [quantitativo] in relazione all’evidenza espressa dalle imprese finanziarie nei bilanci di Sostenibilità/Integrati.

I punteggi ottenuti nelle dimensioni 1 e 2 vengono pesati al 25%, quelli ottenuti nelle dimensioni 3 e 4 al 75%.


torna su


Assosef